Edizione n° 4807

BALLON D'ESSAI

SCOOP // SCOOP Aree interne: 64 milioni per opere pubbliche Monti Dauni
5 Giugno 2018 - ore  20:08

CALEMBOUR

SEQUESTRI // SEQUESTRI Volpicelli, "Mercato a Orta Nova, Teatrino orrori amministrativi"
10 Giugno 2018 - ore  17:38

"Metta vergognoso, decide di non pagare le fatture a SIA"

AUTORE: 
Redazione
PUBBLICATO IL: 
14 Giugno 2018
Capitanata // Cerignola // 

Cerignola, 14 giugno 2018. Con Delibera di Giunta Comunale n. 192 dell’11 giugno scorso, Metta ha deciso di non pagare a SIA le fatture relative al servizio svolto: “un atteggiamento davvero vergognoso!”, commentano i consiglieri del PD Cicolella, Dalessandro e Dibisceglia. “Pubblicamente – continuano i democratici – Metta urla che se SIA sta fallendo la colpa è degli altri Sindaci del Consorzio, poi di Grandaliano e poi di Emiliano, privatamente firma una Delibera di Giunta con cui decide di NON PAGARE a SIA le fatture. È un comportamento osceno, un modo vile di Metta e degli Assessori della sua Giunta di scaricare alla società SIA ed ai lavoratori responsabilità che sono solo il frutto delle loro scelte”. “In tre anni – precisano i consiglieri – Metta ha portato al fallimento la società, ed oggi non solo decide di non pagare le fatture a SIA, ma anche di chiedere il risarcimento dei danni per il mancato adempimento del contratto.
 
Sono anni che i lavoratori lamentano l’impossibilità di svolgere il servizio in maniera adeguata perché il CDA, nominato da Metta all’inizio del suo mandato, non ha mai messo a disposizione le attrezzature ed i mezzi necessari per la raccolta dei rifiuti. Nonostante ciò, i lavoratori si sono sempre impegnati a garantire il servizio, addirittura comprando di tasca propria guanti e scarpe o pagando la benzina per i mezzi. Questo è il ben servito! Imputa a SIA – di cui lui tramite il Consorzio è il proprietario e il decisore di ogni cosa negli ultimi tre anni – la responsabilità delle carenze del servizio, lavandosi ancora una volta le mani”. “Inoltre – concludono gli esponenti del Partito Democratico – il Comune continua a non inviare all’AGER la documentazione necessaria affinché venga garantita la raccolta dei rifiuti nei prossimi mesi. Il rischio più grande è che si scateni un’emergenza sanitaria senza precedenti, che interesserebbe tutti i Comuni del Consorzio. Se l’intento di Metta è far saltare il banco, le conseguenze sarebbero gravissime per i cittadini e per i lavoratori”. Cerignola, 14 giugno 2018 Gruppo Consiliare Partito Democratico