Edizione n° 4995

BALLON D'ESSAI

FLOP // Il sol dell’avvenire delude a Cannes: la critica internazionale sta stroncando Moretti
27 Maggio 2023 - ore  21:48

CALEMBOUR

CONTROCORRENTE // “Così ti amiamo noi francesi”. Come cambia un giudizio
 - ore  22:01
/ Edizione n° 4995

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Manfredonia. "Toniolo's got talent – puro spettacolo a scuola"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Giugno 2018
Manfredonia //

Questa è una scuola che manifesta tutto il suo fascino, sempre, in ogni occasione. Durante le ore della didattica, quando è tutto un pullulare di voci, di indicazioni, quando si ascolta, nel passare per corridoi, la risata gioiosa dell’alunno che sta dibattendo con il suo prof. o quando è lo stesso prof. che ad alta voce recita l’articolo uno della Costituzione, la fonte più importante del nostro ordinamento giuridico. Spesso soggiungono le espressioni di chi finalmente “afferra” quei concetti di Matematica o di Economia Aziendale, che non riuscivano ad “entrare” e più in là un “good morning” o un “bonjour”, lingue che fanno parte del nostro quotidiano, inframezzate dal “…sempre caro mi fu quest’ermo colle….” del meraviglioso Leopardi. Ma, è soprattutto quando si passa vicino l’Aula Magna e ci si accosta ad essa che il sobbalzo diviene spontaneo.
Sono le prove generali, dalle quali si deduce che è la vigilia dello spettacolo. Sono i ragazzi che si preparano e dalle loro affermazioni si recepisce che la tensione è altissima, si teme, si spera, perché tutto vada bene. Ci si accorge che ancor più dei loro docenti, questi ragazzi sono preoccupati, perché il loro obiettivo è che lo spettacolo sia il più bello, il più incisivo, che sia l’attività del Toniolo che possa lasciare l’impronta anche per l’anno scolastico che finisce. Molti di loro lo lasceranno questo istituto, per molti di loro inizia il periodo più difficile. Si lascia il caldo accogliente abbraccio di una scuola mamma che ti ama e che si ama, per affacciarsi a quel mondo imponderabile che è il dopo esame, dopo la maturità.
Ci entriamo, a questo punto, perché siamo affascinati da quelle voci che recitano, poi scorgiamo il pubblico, il grande pubblico, attento, entusiasta, estasiato dal messaggio d’amore di Desirèe Manzella, che esprime le giuste paure di chi chiede cosa sarà per lei domani?
Come ali di rondini che volteggiano i ragazzi si succedono sul palco… ma non sono prove, non è la vigilia, quelle prove sono lo spettacolo stesso, è il Toniolo’s Got Talent che conclude la parte iniziale e prosegue con l’ingresso dal vivo delle mille sfaccettature d’arte che si susseguono in una scaletta di prim’ordine. Dalla notte si passa al giorno e, i ragazzi che sognano si svegliano nel bel mezzo dell’arena, in un giorno di fresca, giovane e potente arte che è la favolosa festa di fine anno del Toniolo. E qui si vivono momenti di raro entusiasmo quando sul palco assumono il comando le presentatrici, Aurora Impagnatiello e Marema Ba, che danno spazio alle esibizioni applauditissime della beat box, un pazzesco assolo microfonato a cura di Francesco Russo: rumori, ritmo, esaltazione, che bravo! E quanta freschezza nei balli e nelle piroette in cui emerge Arianna Armiento, e nelle particolari entreè di Costanza Olivieri, Dalila Facciorusso, Alessia Del Vecchio, Marco Marcianò e Nicola Spano. E’ felice Giada Leporace nelle sue esibizioni ed è altrettanto coinvolgente il caro Bartolomeo Di Bari, che esprime tutto il suo talento al pianoforte; applausi ci sono anche per Rita Trotta. Di tanto in tanto arriva una “vecchietta” tutta spiegazzata nelle sue curvature e l’ilarità della poliedrica Desirèe fa sorridere tutti noi. I musicanti si danno da fare: Antonio Capacchione, Maria Murgo offrono, ai loro sguardi, cenni d’intesa per partire con le proprie note.
Lo spettacolo si propaga, cattura il folto parterre, con intermezzi di hip hop, balli contemporanei, canti, sketch e una straordinaria, acrobatica e spettacolare break dance, e poi, è apoteosi quando entra in scena Alexis Arts, illusionista, mimo, trasformista, fantasista, un vero ed inesauribile talento, che fa della sua arte, pregiato biglietto da visita, lanciando, tra l’altro sulla scena, un giovane “mago” del Toniolo: Francesco Russo, del quale se ne sentirà dire nel prossimo futuro. Fra colpi di basso e assoli di chitarra e batteria, con la band del Toniolo che scarica adrenalina dal palco, le emozioni e le inforcate di entusiasmo si succedono in due ore di spettacolo puro, con due direttori d’orchestra che a questo progetto ci hanno creduto fin dall’inizio: il tutor Luigi Petrone e l’eclettico Gigi Olivieri, che hanno pure prodotto, per il Toniolo, una versione video di “una vita in vacanza”.
Non dimentichiamo, ovviamente, che il Toniolo’s Got Talent è stato il risultato di un percorso che ha visto coinvolti più di 70 studenti, che hanno lavorato sodo per oltre due mesi, compresi quelli che non si sono esibiti ma che hanno collaborato in totale armonia con tutti gli altri. E in questo percorso, in questo progetto, in questo speciale Pon “tutti in scena!” è, come naturale sia, emersa tutta la potenzialità di un ottimamente amalgamato gruppone di ragazzi, di studenti, che potrebbero senza alcun dubbio esportare questa esperienza che proviene da una scuola viva com’è il Toniolo, al fine di ravvivare altre realtà scolastiche. Insomma, un possibile esempio di Teatro stabile di natura scolastica, da coltivare e far progredire nel tempo, con i dovuti e fisiologici ricambi, collegati al naturale passaggio di generazione.
In questo passaggio artistico, ovviamente, va osservata con particolare positività la presenza delle famiglie, sottolineata ed evidenziata dal Dirigente Scolastico Prof. Pellegrino Iannelli, vero artefice di una scuola che è in continua evoluzione, una scuola, la sua scuola, che esprime per davvero grandi potenzialità.
E, quando sul palco, assieme al “Preside” si sono avvicendati, per i saluti, i collaboratori dell’Ufficio di presidenza, il vice Preside Vincenzo Leone e i docenti, Donato Di Padova, Michele Rinaldi, Lino Tranasi, unanime è stata la meritoria acclamazione per i ragazzi, tutti inesauribili protagonisti del Talent e soprattutto per coloro che hanno assunto un carico di responsabilità di non poco conto, gli applauditissimi Luigi Petrone e Gigi Olivieri, amati dai loro ragazzi e ancor più proiettati verso uno spiccar d’ali, come nella simbologia della macchina volante di Leonardo, che possa permettere ai giovani studenti del Toniolo, della loro amata scuola, un posto ideale dal quale spiccare il volo.
In allegato il link del video realizzato…

https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fvimeo.com%2F273071638&h=ATP9dTo-PVlpBJEA3sDKPHLG7s1BR5KQJw6bs-Q2CYOamvlQSsuXNCTVjR6Ywemi7BNH_r1I5pJQ6NURihYWFBRIU2-rJXE9STG9sVE
(Nota stampa)

Lascia un commento

Continua ciò che hai cominciato e forse arriverai alla cima, o almeno arriverai in alto ad un punto che tu solo comprenderai non essere la cima.”

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.