Edizione n° 4984

BALLON D'ESSAI

FLOP // Il sol dell’avvenire delude a Cannes: la critica internazionale sta stroncando Moretti
27 Maggio 2023 - ore  21:48

CALEMBOUR

CONTROCORRENTE // “Così ti amiamo noi francesi”. Come cambia un giudizio
 - ore  22:01
/ Edizione n° 4984

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Manfredonia. Riconoscimento per Gaetano Giordano, promosso a Maggiore della Guardia di Finanza

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
1 Giugno 2018
Manfredonia //

Manfredonia, 01 giugno 2018. Importante riconoscimento per Gaetano Giordano di Manfredonia, promosso a Maggiore della Guardia di Finanza nel Gruppo Provinciale di Barletta Andria Trani.
Curriculum professionale
Dopo il diploma, Giordano nell’85 si arruola e segue il corso presso la scuola allievi di Portoferraio (isola d’Elba). Sino all’agosto del 1987 fa servizio all’aeroporto intercontinentale di Fiumicino. Successivamente viene trasferito alla compagnia di Cosenza dove rimane fino al ’93. Acquisite diverse specializzazioni, qualifiche e abilitazioni, Giordano passa al nucleo di polizia tributaria della stessa città e vi rimane fino al 96. Nello stesso anno, promosso ad appuntato, vince il concorso per maresciallo e una volta completati gli studi alla scuola per ispettori di L’Aquila, rientra alla sede della città del Crati, con esclusivi incarichi di polizia giudiziaria incaricato dalle procure calabresi. Vi resta fino al 2005, ricevendo svariati riconoscimenti di carattere morale (medaglia d’oro e d’argento), encomi ed elogi dall’autorità giudiziaria, dal corpo della finanza e da enti esterni per il lavoro svolto e la brillante conclusione di importanti operazioni. Nel frattempo sostiene una serie di esami che andranno a formare titolo per l’ammissione al corso di 4 sottotenenti e per la formazione della graduatoria finale del concorso per ufficiali riservato agli ispettori dove è risultato 2° su tutto il territorio nazionale. Segue gli studi all’accademia delle fiamme gialle di Roma. A dicembre del 2005 passa alla tenenza ad Altamura e sotto la sua direzione vengono concluse diverse operazioni per le quali viene intervistato nello speciale di Rai Uno Tv7. Gli interventi per salvare la vita di un uomo prima e di una donna successivamente, gli valgono apprezzamenti ed elogi. 
Ad agosto 2007 viene destinato al comando della tenenza di Vasto elevata al rango superiore di compagnia, e a dicembre dello stesso anno Giordano viene insignito dal presidente della repubblica dell’onorificenza di cavaliere dell’ordine al merito: medaglia e brevetto gli vengono consegnati in occasione della festa della repubblica presso la prefettura di Chieti il 2 giugno del 2008. Per gli ininterrotti ed estenuanti soccorsi alle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo del 2009 gli viene concessa la medaglia di benemerenza dal presidente del consiglio dei ministri.
image

Nell’agosto dello stesso anno, l’ufficiale venuto dalla gavetta viene trasferito al nucleo di polizia tributaria di Campobasso come responsabile delle verifiche fiscali del Molise dove operava con il grado di capitano fino a poco tempo fa. In data 20.06.2012 insignito dell’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme, in data 23.04.2013 insignito dell’Onorificenza di Cavaliere al Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, dal 29.07.2013 la gerarchia ha ritenuto opportuno migliorare l’incarico, proprio in virtù dei trascorsi includendomi in un superiore organo di Staff del Comando Regionale Molise, quale Capo Ufficio Pianificazione Programmazione e Controllo, infatti una iniziativa intrapresa per il sociale ha dato ampia risonanza tra i mass media. In data 22.02.2014 mi è stata concessa Medaglia di Bronzo di Benemerenza del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.
Dopo un approfondito esame, con una attenta attività propositiva volta a migliorare la struttura organizzativa della Guardia di Finanza, effettuava uno studio econometrico della Regione Molise e della costa adriatica, veniva così istituito dapprima il Reparto Operativo Aeronavale e poi con un trasferimento d’autorità con un incarico di delicata importanza, nella città adriatica, quale Capo Ufficio Affari Generali e Capo Ufficio Operazioni. I risultati vengono fuori e, la Superiore Gerarchia, valutava lo stato del Capitano per l’avanzamento al grado superiore, con promozione a Maggiore trasferendolo nel contempo, in una zona altamente interessata sotto il profilo degli interessi economici, ad infoltire il Gruppo Provinciale di Barletta Andria Trani.
Redazione StatoQuotidiano.it

15 commenti su "Manfredonia. Riconoscimento per Gaetano Giordano, promosso a Maggiore della Guardia di Finanza"

  1. È un grande piacere venire a conoscenza di questa cosa. Il Maggiore Giordano è un uomo di invidiabile superiorità morale e intelligenza indiscutibile. Sicuramente potrà fare solo il meglio

    Rispondi
  2. Buon giorno volevo nformarVi che le varie croci in suo possesso si anno solo per convessioni suggerite dai vari gruppi ma non sono medaglie conquistate con l operativita.
    Poi il passaggio a Maggipre non e un premio del Comando Generale bensi e un passaggio dovuto dopo essere stato qualche anno nel grado di Capitano( anzi e pure im ritardo).
    Ewwiva Ciani.
    Complimenti

    Rispondi
  3. E di tutti gli altri di Manfredonia che hanno onoreficenze….. E hanno gradi superiori….. Nessuno fa un articolo….. Abbiamo altri ufficiali di Manfredonia nei vari corpi e nessuno li nomina…. Buona giornata (Abbiamo ricevuto una nota stampa; a disposizione di tutti, grazie; ndr – segreteria@statoquotidiano.it)

    Rispondi
  4. Incredibile quanto livore verso una persona che ha l’unica colpa di progredire nella sua vita.
    E come con quest’uomo anche contro altre personalità.
    Certo ne avete di tempo da buttare.

    Rispondi
  5. Forse qualcuno non ha capito che il maggiore è venuto dalla gavetta, partito come militare semplice è riuscito dove altri non hanno neanche provato. Mi dispiace che qualcuno abbia qualche briciolo d’invidia, ma l’invidia fa dell’avversario un uomo grande ed irraggiungibile. Complimenti MAGGIORE è in bocca al lupo per la sua carriera.

    Rispondi
  6. Un saluto particolare ai due commedianti Toto e Peppino le croci non sono altro che onorificenza di ordini della repubblica ed eclesiastici.
    In merito al grado di maggiore quanto letto si smentisce che non è venuto in ritardo ma con passi calibrati dimostrati nel tempo e sul campo. Il curriculum parla chiaro, quando arriverà a colonello sicuramente con ulteriori meriti sarà cura sua o chi per lui pubblicarla.
    Pubblicizare una positività è sempre un bene per la comunità sipontina grazie ai mezzi di informazione che noi cittadini sappiamo che ci sono anche queste persone buonagiornata

    Rispondi
  7. Ve lo dico chiaramente, senza nessuna riserva : dovreste solamente VERGOGNARVI. Essendo questo un quotidiano on-line di stampo locale, ovviamente quando ad un nostro concittadino vengono riconosciuti dei meriti particolari, è giusto che venga scritto un articolo,che esso sia per meriti scientifici, militari, sportivi o culturali. Poi, se a voi leoni da tastiera fa salire la bile al cervello il fatto che uno dei nostri abbia sudato e abbia difeso la legge anche a rischio della sua vita ( e ci sono articoli che potrete leggere a riguardo anche su giornali non sipontini ), denota solo quanto vi roda il fegato per non esserci riuscito voi stessi a raggiungere onori così alti. Quindi, se non ci siete passati anche voi per l’inferno, non pretendete di saperne una più del diavolo. Au revoir

    Rispondi
  8. Perchè non destinarlo a Manfredonia questo nostro valente concittadino visto che c’è una evasione fiscale MOSTRUOSA?

    Rispondi
  9. Come mai un citttadina abbastanza grande come Manfredonia è sprovvista del Comando Vigili Urbani, Cp, Guardia di Finanza? Per fortuna ho notato che ci sono i CC e la polizia.

    Rispondi

Lascia un commento

Continua ciò che hai cominciato e forse arriverai alla cima, o almeno arriverai in alto ad un punto che tu solo comprenderai non essere la cima.”

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.