Edizione n° 5168

BALLON D'ESSAI

BASTA // Ha stancato. Sgarbi al Maxxi fra volgarità e parolacce
1 Luglio 2023 - ore  22:04

CALEMBOUR

E' FINITA? // Barbara D’Urso lascia Pomeriggio 5, finisce un’era
1 Luglio 2023 - ore  22:15
/ Edizione n° 5168

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Camion vela pro-life da Foggia a Manfredonia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Maggio 2018
Gargano // Manfredonia //

Foggia.  Da lunedì 21 a sabato 26 maggio l’Italia sarà attraversata da messaggi portati da camion vela che ricorderanno, in 100 Province italiane, che con l’aborto muore sempre almeno un essere umano.
Il manifesto, che mostra l’immagine di un feto di 11 settimane, con i relativi dettagli scientifici, sfilerà per le vie delle città della provincia di FOGGIA, per sensibilizzare le coscienze dei cittadini sulla problematica dell’aborto a 40 anni dall’approvazione della legge 194/78 (22 Maggio 1978).
Ieri ed oggi ha attraversato la città di Foggia. Nei prossimi giorni toccherà le città di: Manfredonia, Lucera, San Severo, Cerignola.
Un’immagine semplice che ci interroga per capire se ciò che viene indicata come una soluzione indolore per tutti, non sia invece un dramma per la madre mancata, per il nuovo bimbo che non nasce e per la società che perde una ricchezza che sta arrivando. L’iniziativa porta con sé l’auspicio che si torni a parlare dell’importanza  della vita umana, fin dal concepimento, per aiutare chi, anche tra ledifficoltà, ha deciso di portare avanti il progetto più grande che è quello di aiutare a donare una vita al mondo intero. All’iniziativa, promossa dall’associazione onlus “Notizie ProVita”, hanno aderito alcune associazioni locali e singoli cittadini.

Lascia un commento

Che genere di mondo stiamo preparando per i nostri pronipoti? What sort of world can we prepare for our great grandchildren? (da "Human Rights, Rationality, and Sentimentality", in Truth and Progress: Philosophical Papers, Volume 3, 1998).

Richard Rorty

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.