Edizione n° 4807

BALLON D'ESSAI

SCOOP // SCOOP Aree interne: 64 milioni per opere pubbliche Monti Dauni
5 Giugno 2018 - ore  20:08

CALEMBOUR

SEQUESTRI // SEQUESTRI Volpicelli, "Mercato a Orta Nova, Teatrino orrori amministrativi"
10 Giugno 2018 - ore  17:38

"Finalmente". Sicurezza SS89 da Amendola a Manfredonia: dal 2019 i lavori

AUTORE: 
Redazione
PUBBLICATO IL: 
3 Maggio 2018
Gargano // Manfredonia // 

San Giovanni Rotondo. Si conta di dare il via ai lavori all’inizio del 2019 e completare l’opera entro tre anni. Sono questi i tempi tecnici risultati dalla riunione convocata nella sede dell’Anas di Foggia, per discutere dell’ammodernamento della SS89.
I lavori riguarderanno il completamento del tratto compreso dalla zona Amendola all’ingresso di Manfredonia, con la realizzazione di uno spartitraffico metallico a separare le corsie di marcia, così come presente nel tratto dalla zona militare di Amendola fino alla città di Foggia.
«*Si tratta di lavori che erano stati già inseriti nell’elenco delle priorità da realizzare in Puglia, ma che per una serie di situazioni non erano state più cantierizzate. Ora abbiamo recuperato tempo e risorse e possiamo affrontare con maggiore concretezza il problema della messa in sicurezza della statale 89. L’incontro con i vertici dell’Anas è stato utile per visionare il progetto e per presentare alcune osservazioni che verranno approfondite nella prossima conferenza di servizi, convocata subito dopo la pausa estiva. Tra l’altro abbiamo avuto anche l’occasione di
affrontare modalità d’intervento e ammodernamento che riguardano il raccordo tra Statale 89 e Provinciale 45bis*», evidenzia il sindaco di San Giovanni Rotondo, Costanzo Cascavilla.
Alla riunione erano presenti anche i rappresentanti del Comune di Manfredonia, l’ing. *Francesco Ruocco*, responsabile progettazione e realizzazione lavori del Coordinamento Territoriale Adriatica e il progettista prof. ing. Francesco M. La Camera.

3 commenti su “"Finalmente". Sicurezza SS89 da Amendola a Manfredonia: dal 2019 i lavori”

  1. Speriamo non succeda come nel 2007 quando il ministro Antonio Di Pietro, aveva previsto 44 mln. di euro per questo lavoro definito prioritario. I nostri rappresentanti politici, di allora, se li sono fatti soffiare da sotto il naso.
    Vi informo, che l’avvio di questi lavori, era previsto nel corso del 2018, quindi già il primo slittamento. Speriamo bene!
    Rif.
    http://www.comune.manfredonia.fg.it/news_long.php?Rif=1083

    Rispondi
  2. SPERIAMO PIUTTOSTO CHE IL SENSO DI RESPONSABILITA’ E L’ATTENZIONE AUMENTI DURANTE LA GUIDA, NON SARANNO CERTAMENTE DA SOLO I GUARD RAIL AD EVITARE MORTI E FERITI.

    Rispondi