PUG. Marasco: "Riparte procedura che doveva essere chiusa nei primi 100 giorni"

0
28

Foggia. ”Il sindaco Landella ha pescato la carta “torna al via” e ha fatto ripartire la procedura tecnico-burocratica del Piano Urbanistico Generale legittimamente affidata al professor Francesco Karrer, la cui presenza aumenta la sensazione del ritorno al passato dal momento che fu proprio lui a coordinare l’attività che portò al Documento Programmatico Preliminare e alle due riunioni della prima conferenza di copianificazione. A circa 4 anni dall’elezione dell’attuale sindaco, dunque, riprende il processo di programmazione che l’allora candidato Franco Landella dichiarò di voler chiudere “nei primi 100 giorni di governo””.
Lo dice in una nota il capogruppo del Partito Democratico Augusto Marasco.
”Ne sono trascorsi oltre 1.300 e ne dovranno trascorrere altri 500 e passa per avere dal professor Karrer il nuovo PUG, che dovrà poi essere sottoposta al vaglio di Comune e Regione.
In sostanza, se tutto andrà bene, Foggia e i foggiani avranno atteso 7 anni per ottenere uno strumento concreto di programmazione in larghissima parte già definito dalle Amministrazioni precedenti e che Landella ha voluto ex novo esclusivamente per vanità politica e mania dirigistica. La stessa che ha determinato il pratico svilimento della funzione istituzionale del Consiglio comunale e delle sue Commissioni.
Ai tanti che cercano le ragioni dell’immobilismo di questi organismi e del conseguente spreco di tempo e risorse suggerisco di verificare quali e quante delibere giungono all’attenzione dell’Assemblea senza il parere delle Commissioni. Quella a cui partecipo io, Territorio e Ambiente, non adotta pareri dal gennaio 2016 e ancora aspetta documenti e atti richiesti a più riprese a dirigenti e assessori vari.
Landella disfa, come nel caso del PUG, e Landella fa, come nel caso delle decine di delibere trasmesse esclusivamente al Consiglio comunale. Tutto questo mentre il centrodestra sta a guardare e il Movimento 5 Stelle fa propaganda priva di contenuti e obiettivi”.

Rispondi