Grande partecipazione ai progetti di Santino Caravella

0
13

Ben 15 comuni di Capitanata hanno detto un “SI” convinto ai progetti di Santino Caravella; come annunciato durante la conferenza stampa, svoltasi a Palazzo Dogana meno di due mesi fa, con la tappa del 28 Maggio di Lucera e la partecipazione attiva di circa 4000 ragazzi e 35 scuole tra materne, elementari e medie dei vari comuni, nonché di alcune scuole di danza, stanno per terminare le registrazioni del videoclip “Vieni nella Daunia” ed iniziare quelle “Cittadino per un giorno”, videoclip e format prodotti da ArteNativa e Gisco Group, coordinati dal manager Nico Palatella e che veicoleranno il meglio delle abitudini, tradizioni e caratteristiche culturali, gastronomiche nonché gli scorci più suggestivi delle cittadine che hanno aderito al progetto dell’attore foggiano; il tutto avverrà attraverso i più gettonati canali social, ma anche televisivi e radiofonici.
L’entusiasmo dei giovani studenti per questa iniziativa sta rapidamente diventando “virale”, come nelle aspettative di Caravella nonchè del team di organizzatori e tecnici; questo lascia presagire un boom di presenze e visibilità sui canali social e televisivi che pubblicheranno le immagini del giovane comico di Made in Sud durante la sua “tournee” nella Daunia.
Basti pensare che le semplici “demo” di pochi secondi già pubblicate sulla fan page di Caravella hanno già superato le 250.000 visualizzazioni, ancora prima del lancio ufficiale del brano previsto per fine giugno 2018.
Le tappe di Santino nelle piazze lo hanno visto impegnato a Foggia, Lucera, San Giovanni Rotondo, Roseto val Fortore, Rocchetta, Orsara, Biccari, Panni, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Lesina, Poggio Imperiale, Apricena, Peschici, Candela; alcune “assenze” illustri tra i comuni aderenti hanno stupito non poco gli organizzatori, essendo alcune di esse località note.
Ricordiamo che il videoclip “Vieni nella Daunia” e la serie di mini film “Cittadino per un giorno” accompagneranno gli stessi comuni alla prossima edizione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo di Milano 2019 e saranno inoltre inseriti in una app che consentirà ai turisti di “visitare” in anticipo e con il proprio cellulare i luoghi che saranno oggetto di riprese e produzione video.
Tutt’altro che secondaria la presenza di partner privati; le aziende più propense alla comunicazione infatti hanno deciso di investire in questa iniziativa ed a prescindere dal settore merceologico, come si vedrà durante il tour e nei vari filmati e questo sta consentendo alle Amministrazioni maggiormente in difficoltà economiche, di essere comunque presenti. E’ un chiaro e virtuoso esempio di collaborazione tra pubblico e privato, sicuramente l’unica possibilità certa di sinergia per i prossimi anni.
Previsto al termine del tour uno spettacolo di raccordo che consentirà la proiezione di questi mini film in una sede unica – si pensa all’Anfiteatro Augusteo di Lucera; quella sera sarà inoltre ufficializzato, sempre con costi a carico della produzione, l’acquisto di un’apparecchiatura medica da destinare al reparto pediatrico di un ospedale di Capitanata.

Rispondi