Sangalli Vetro Manfredonia, ecco i punti cardine dell'offerta Elliot

5
9

Foggia. ”Il 13/06/18, si è tenuto un incontro in regione richiesto da “Elliot” il cui rappresentante dott. Nicolass Pressas ha illustrato un piano industriale mirato alla ripresa produttiva del sito che racchiude la Sangalli Vetro Manfredonia, Sangalli Vetro Magnetronico, Sangalli Vetro Satinato. Abbiamo apprezzato molto la possibilità e disponibilità data dalla regione Puglia ad un incontro con la Elliot nella loro sede. Rompendo gli schemi consueti delle procedure, sta dimostrando la grande attenzione ed obbiettività su questa vertenza e posto le condizioni per favorire una interlocuzione tra la “Elliot” e le OO.SS. rappresentate da Caldarulo Paolo Filctem – Cigl, Ondretti Egidio Femca – Cisl, Franco Guadagno Uiltec – Uil ed una folta delegazione di lavoratori. Il responsabile della Task Force dott. Caroli nel suo breve ma conciso ed inequivocabile intervento, apprezzando l’esposizione data dai responsabili della “Elliot”, ha fornito le indicazioni necessarie affinché l’organismo regionale possa valutare in maniera approfondita ciò che, dalla prime ma apprezzabili dichiarazioni della “Elliot” acquisite, si possa essere di fronte ad un gruppo aziendale che ponga le basi necessaria a formalizzare tutti gli atti dovuti. Inoltre ha posto la necessaria attenzione su quanto può ipotizzarsi in una procedura di fallimento nel quale l’organo supremo “il giudice fallimentare” è chiamato a valutare le migliori condizioni a cui affidare definitivamente questo sito.
fotogallery

I punti cardine della offerta ELLIOT sono: il rientro di tutte le maestranze con date certe: immediatamente i primi 60 dipendenti e i restanti il primo gennaio 2019 e la ricostruzione del forno fusorio, a tal proposito ha incaricato la società STARA GLASS (leader nel settore) a svolgere una due diligence tecnica già eseguita ,la Stara Glass ha inoltre pronto un progetto su richiesta ELLIOT, di revamping immediatamente attuabile (luglio 2018) , come ci ha illustrati l’ing.Marti e che permetterebbe una produzione già da settembre 2019. Tale affermazioni sono supportate e integrate in un piano industriale di più ampio dettaglio che verrà consegnato alla regione e alle OO.SS.. Si è aperto un confronto di più ampio respiro e non offuscato da incertezze per lo più velate. Di fatto come OO.SS. evidenziamo un aspetto in tutto questo, la ricerca minuziosa di considerare la migliore soluzione per i dipendenti del ex Gruppo Sangalli Vetro e in questo consideriamo un aspetto che nella nostra provincia non è di poco conto vale a dire la “tranquillità sociale del territorio”. La folta delegazione presente in regione è l’assoluta testimonianza della riflessiva capacità a valutare quanto viene posto in essere da chi intende rilevare i sito di Manfredonia dell’ex Gruppo Sangalli, se vogliamo anche a basso costo. Un sito che non stante i suoi quattro anni di ferma risulta ancora appetibile e con elevate possibilità di competitività sul mercato. Il nostro compito non è quello di porci come tifosi di parte ma di valutare coscienziosamente ed obbiettivamente le condizioni che pongono sul tavolo i due contendenti. E nell’incontro con Elliot abbiamo ascoltato ben altre condizioni rispetto all’altro partecipante all’asta giudiziaria”.
Le segreterie
Filctem-Cigl Femca-Cisl Uiltec-Uil
 

5 Commenti

  1. Mo stiamo appost…da questo che leggo questo sito non ripartirà mai piu….qui c’è da ridere o da piangere.
    Ma queste sono barzellette e sono le stesse persone del fallimento…
    Come disse Totò….MA MI FACCIA IL PIACERE

  2. É la stessa offerta di sisecam.
    Non capisco la starà costruisce forni, e quindi, ci sono tante altre imprese che costruiscono forni.
    La sisecam é una multinazionale, mentre la elliot é una finanziare che finanzia il greco. E dopo? Che succede? Si chiude il giorno dopo?
    Solo perché si grida che assumo tutti,
    E quindi? Queste sono garanzie? Per produrre vetro.?
    Mi sembrano piu garanzie per non partire o per fallire il giorno dopo.

  3. Ragazzi analizzate bene queste proposte: nel senso tecnico. Se si riapre leggo che assumo anche loro solo 60 persone, per fare cosa? Fino a quando non si produce vetro e quindi dopo un anno così leggo,
    Mi dite nel frattempo le seconde lavorazioni cosa fanno? E che vetro lavorano? Quello prodotto da chi. Dai cinesi e dolla stessa sisecam?
    Fate pene due conti e chiedetevi tecnicamente la fattibilità.

Rispondi