Giunta, affido diretto a Trenitalia

Bari. La Giunta regionale ha deciso la priorità della realizzazione di un impianto della produzione di CSS EoW ( Decreto 14 febbraio 2013,n.22) con annesso impianto di utilizzazione. Il CSS è un prodotto della lavorazione dei rifiuti ( da non confondere con il Css che a tutti gli effetti resta un rifiuto) che diviene “end of wast” ( EoW),- non più rifiuto- con il rispetto di precisi parametri che abbattono pressocchè totalmente la concentrazione di alcuni elementi, come ad esempio il mercurio ed il cloro): il CSS EoW costituisce il combustibile più adatto per un modello ecosostenibile del ciclo della gestione dei rifiuti e per la produzione energetica . Secondo il Decreto 22/2013 (Clini) destinazione finale di questa energia, sarebbero cementifici e centrali idroelettriche.
L’Esecutivo pugliese ha quindi di stabilire che i Comuni del territorio regionale, interessati a riconvertire un impianto esistente ai fini di CSS EcoW o ad ospitarne uno nuovo, nei 30 giorni successivi alla pubblicazione sul BURP della delibera approvata oggi , potranno presentare la propria candidatura alla Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche.
Sempre con lo stesso provvedimento, la Giunta ha inoltre stabilito che la localizzazione impiantistica, sulla scorta di ipotesi progettuali (progetti di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di produzione e annessa utilizzazione del CSS EoW), sarà svolta di concerto con l’Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti (AGER).
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta ha espresso l’indirizzo all’approvazione della proposta di progetto definitivo presentata dall’impresa proponente DESI S.r.l. – con sede legale a Casarano (LE) – per un investimento complessivo in Attivi Materiali, Servizi di Consulenza per Internazionalizzazione, Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale pari ad € 3.635.736,24 ed una agevolazione massima concedibile di € € 1.299.859,36. Previsto, a regime, un incremento occupazione di 15 Unità lavorative (ULA).
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha deciso di affidare direttamente a Trenitalia S.p.A. il servizio pubblico di trasporto ferroviario di interesse regionale e locale nella Regione Puglia, a decorrere al 01.01.2018 per un periodo di durata complessiva di 15 anni (10 anni ai sensi dell’art. 5, par. 6, del Regolamento (CE) 1370/2007, e il 50% ai sensi dell’art. 4, par. 4, dello stesso Regolamento).
L’Esecutivo, che ha stimato in Euro 1.084.200.000,00 (per gli anni 2018-2032), IVA esclusa, l’importo delle obbligazioni di spesa a favore di Trenitalia S.p.A., derivanti dal Piano Economico Finanziario allegato al Contratto, ha approvato lo schema di contratto di servizio per il trasporto ferroviario di interesse regionale e locale per il periodo 2018-2032, da stipularsi tra Regione Puglia e Trenitalia S.p.A.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato lo schema dell’ “Atto Integrativo al Protocollo d’intesa per la realizzazione di azioni nei settori della legalità e sicurezza da finanziare con le risorse attribuite alla Regione Puglia per il ciclo di programmazione 2014-2020 e le risorse del PON “Legalità” 2014/2020” .
L’Esecutivo ha quindi approvato il “Programma per il Rafforzamento della Legalità, della Sicurezza e della Coesione Sociale in Puglia”.

Lascia un commento