"Motopeschereccio con equipaggio di Manfredonia fermo da 7 giorni in Croazia"

5
6

Manfredonia, 06 giugno 2018. ”Sono il figlio del comandante del barca fermata martedì scorso nelle acque della Croazia. A distanza di 7 giorni, il mezzo è ancora in un porto della Croazia a causa della rottura del motore. E’ inaccettabile quello che sta avvenendo. A nessuno sembra interessargli nulla di questa situazione”.
Lo dice a StatoQuotidiano il sig. Gianfranco Fiore, figlio del Comandante del motopeschereccio “Ezio”, iscritto nel compartimento marittimo di Termoli, con armatore ed equipaggio originari di Manfredonia, fermato nel pomeriggio del 29 maggio scorso a 13 miglia circa dalle coste croate, con un’avaria al motore.
Da raccolta dati, 3 le persone a bordo dell’unità, rimorchiati il giorno del fermo – con una nave militare croata – al porto di Vis, per i relativi accertamenti.
“A nessuno sembra interessare nulla di noi. Se si fosse trattato di un barcone con stranieri probabilmente avrebbero mandato presto dei soccorsi e si sarebbero mosse tutte le autorità competenti. E’ assurdo che, nonostante il pagamento di un verbale di 12.500 euro causato dallo sconfinamento in zona vietata per l’avaria di un motore, oggi i miei familiari non sono ancora ritornati”.
“C’è un altra imbarcazione che da sabato poteva raggiungere mio padre in Croazia e si sta perdendo tempo prezioso a causa di un’autorizzazione”, conclude Gianfranco.
Redazione StatoQuotidiano.it – Riproduzione riservata

5 Commenti

  1. Caro Gianfranco, ascolta, è inutile dire che nessuno si sta interessando del caso. Sicuramente lo stanno facendo, ma ci vuole un po di tempo, Poi ti dico na cosa, perchè non pescate nei mari Italiani?.. Quindi, statevi contenti con quello che avete pagato, ….Quindi ringraziate che li le cose sono cambiate,Buona giornata

  2. Spero che il signore che ha scritto questa lettera si ritrovi a fare anche lui un viaggio su un barcone dall’Africa fino a qui per capire quello che ha scritto, visto che non va manco sulla barca con il padre. Detto ciò auguro che tutto l’equipaggio possa tornare presto a casa.

  3. Concordo Bakuin.
    Questo non che sigmificano i barconi.
    ..Majhhhhhhhh
    Poi chi glielo dice di andare a pescare li.
    ….

Rispondi