"La reliquia di San Pio a Notre Dame"

San Giovanni Rotondo, 22 maggio 20187 Grande partecipazione a Parigi per l’ostensione del cuore di San Pio. Alla presenza del sindaco Costanzo Cascavilla, del consigliere comunale Claudio Russo, in Francia per partecipare all’assemblea generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, presente anche una delegazione dei frati del convento di Santa Maria delle Grazie, composta dal padre guardiano, fr. Carlo Laborde, dal cerimoniere del convento, fr. Antonio Tartaglia, dal responsabile provinciale del servizio di pastorale giovanile e vocazionale, fr. Pasquale Cianci e dal diacono don* Francesco Armenti, si è svolta una suggestiva celebrazione in onore di San Pio, nell’ambito del pellegrinaggio che si svolge tra Parigi e Chartres. Un cammino religioso di circa 100 chilometri che si compie di 3 giorni, tra i più rappresentativi eventi religiosi in Francia.
«La grande partecipazione di fedeli è stata una conferma di quanto il nome di san Pio abbia un respiro internazionale, visto che anche in Francia si è ripetuto quel bagno di folla che era già avvenuto in precedenti occasioni, come a Boston o in Sud America. Per San Giovanni Rotondo è una ulteriore occasione per fare comprendere le potenzialità che la nostra città e il nostro territorio hanno in tema di accoglienza. I cammini devozionali sono un punto di riferimento importante per ampliare l’offerta turistica e intraprendere azioni di concertazione sia a livello locale che internazionale, come abbiamo avuto modo di sottolineare nel corso
dell’assemblea sulle Vie Francigene a Champlitte*», afferma il sindaco Cascavilla.
Nel 2012, la reliquia di san Pio era stata portata a Pietrelcina, città natale del frate e gemellata con San Giovanni Rotondo. Poi nel 2016 era stata negli Stati Uniti e l’anno scorso a Isernia, nel Molise, per il sessantesimo della fondazione della parrocchia dei confratelli di Padre Pio. La *peregrinatio *della reliquia, prima della tappa francese, era stata anche in Argentina e Paraguay.
Nel giorno della Pentecoste, il programma francese ha previsto l’ostensione della reliquia, con la veglia di preghiera, nella chiesa di *Saint-Eugène-Sainte-Cécile *di Parigi, per proseguire poi lunedì 21 nella cattedrale di Chartres, dove, alla presenza della delegazione dei frati di San Giovanni Rotondo, è stato riservato “un momento di preghiera e meditazione per i fedeli che terminano il pellegrinaggio”, reso unico dalla presenza della reliquia di Padre Pio da Pietrelcina.

3 commenti su “"La reliquia di San Pio a Notre Dame"”

  1. Bisognerebbe iniziare ad avere più rispetto alla SALMA di un Santo, lasciandola riposare nella sua terra nativa.
    Sono i fedeli ed i pellegrini a spostarsi, se sentono il bisogno religioso, e non pensare al ‘ progetto turistico’.

    Rispondi
  2. Salve, sono stato a San Giovanni Rotondo
    Una domenica di aprile.
    C’erano migliaia di fedeli venuti dalla Campania. Dal nord e sud Barese.
    In religioso silenzio entro in chiesa.
    E guardo estasiato dietro il pulito
    L’immagine della Madonna e quella di Padre Pio che rivolge il suo sguardo alla Madonna.
    Mi reco scendendo giù nella stanza dove una volta riposava il Santo.
    Considerazione: Se Padre Pio avesse voluto essere spostato, se avesse voluto una Chiesa più grande, non credo avrebbe
    Vissuto in povertà di spirito e di vita.
    Prendano esempio gli amministratori
    Dell’opera di Padre Pio.
    La ricchezza e la verità non è di questo mondo.
    CHE RITORNI DOV’ERA nella sua tomba.
    E non si sposti più.
    Come se Santa Rita da Cascia, si è mai mossa dal Santuario.
    Oggi è Santa Rita.
    Auguri.
    Auguri Principe degli Angeli. SAN MICHELE.

    Rispondi

Lascia un commento