Esplosione pirotecnica, muore il 36enne Cosimo del Vicario

0
10

San Severo, 21 maggio 2018. E’ morto, questa mattina intorno alle 5.30, il 36enne Cosimo del Vicario rimasto gravemente ferito nell’esplosione avvenuta, il 28 aprile scorso, presso l’azienda di famiglia alla periferia di San Severo in direzione San Marco in Lamis. Annullati spettacoli pirotecnici e batterie processionarie in programma oggi in occasione della tradizionale festa patronale per la Madonna del Soccorso. A darne notizia, l’associazione Pro Civitate sanseverese.
Un altro incidente registrato invece, domenica 20 maggio, ha visto coinvolto una cittadina sanseverese di 40 anni in prognosi riservata per un grave trauma che avrebbe coinvolto uno degli arti superiori, trasportata d’urgenza presso il nosocomio Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. “Una giornata gioiosa, di fede e tradizione popolare. Tutto ha funzionato al meglio, anche nel comportamento dei miei concittadini. Purtroppo, all’ ultima batteria, quella di Porta Lucera, all’ultimo secondo un colpo ha raggiunto una nostra concittadina, Tiziana, che come tanti di noi stava assistendo allo spettacolo pirotecnico”. Sono le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di San Severo, Francesco Miglio, a margine dell’incidente occorso durante la batteria pirica di Porta Lucera, spiegando come “Tiziana, in questo momento, versa in condizioni di salute molto gravi e la prognosi è riservata. D’ intesa con la Pro loco, associazione che ha organizzato gli spettacoli pirotecnici di questa sera, abbiamo deciso di annullare quelli previsti in serata. È giusto far arrivare a Tiziana e alla sua famiglia una manifestazione tangibile di affetto, solidarietà e vicinanza umana dell’intera cittadinanza sanseverese. Chiedo a voi tutti, cari cittadini di San Severo, di dire un Ave Maria alla Madonna del Soccorso perché possa aiutare Tiziana e la sua famiglia a superare questo momento per loro di difficoltà e di grande sofferenza”.
A cura di Ines Macchiarola – inesmacchiarola1977@gmail.com

Rispondi